FATTURAZIONE ELETTRONICA. Nuovi codici “NATURA”. Chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate.

Nel mese di maggio 2020 Vi abbiamo annunciato con l’articolo FATTURAZIONE ELETTRONICA. Nuovi codici “NATURA” che nel 2021 avremmo dovuto affrontare dei cambiamenti in ambito di fatturazione elettronica.

Tenuto conto che l’Agenzia delle Entrate aveva aggiornato le “Specifiche tecniche della fatturazione elettronica”  con i Provvedimenti del 28/02/2020 e del 20/04/2020,  i codici di dettaglio, relativi alla “Natura” delle operazioni sono stati innovati. In particolare sono state dettagliate maggiormente la “Natura” delle operazioni:

  1. non soggette IVA (ex N2);
  2. non imponibili (ex N3);
  3. in reverse charge (ex N6);

prevedendone una suddivisione in più codici a seconda della tipologia dell’operazione

  • ex N2 diverrà da N2.1 e N2.2
  • ex N3 diverrà da N3.1 a N3.6
  • ex N6 diverrà da N6.1 a N6.9

Ora l’Agenzia delle Entrate ha fornito apposite chiarimenti, determinanti per utilizzare i nuovi codici “Natura” obbligatori dal 01/01/2021.  Vi invitiamo a prendere visione delle note di dettaglio che aiutano a comprendere come utilizzare nuovi codici “Natura” cresciuti da 7 a 21: